lunedì 23 marzo 2015

Come si fa?

Come si fa a dimostrare le nostre qualità artistiche?
Come si fa a capire se le abbiamo?
Basterebbe anche soltanto trovare il modo per sensibilizzare quei pochi lettori a fare il passaparola. Giusto per tentare di far giungere a qualche editore impavido, con un sottile filo di voce, che esistiamo.
Invece no. Nonostante il tempo passato, i sacrifici fatti e le delusioni subite siamo ancora qui, a scrivere. Scrivere per chi? Per cosa? Per noi stessi? Se fosse quella la mia ambizione, scriverei quel famoso diario segreto.
Ma il mio sogno è poter scrivere per la gente comune come me. Desidero raggiungere il tempo libero di chi vuol sognare e poterlo condurre in viaggio insieme a me, con i miei libri.
Come si fa per farsi conoscere se persino chi ti lusinga con tanti complimenti non fa nulla per diffondere i tuoi pensieri?
Risposte non si hanno. Non sappiamo capire quanto valiamo, né se ce la faremo. Però, pur domandandomi ogni giorno "come si fa?", non abbandono il mio sogno, perché l'unico modo per realizzare il desiderio di fare lo scrittore è semplicemente scrivere... qualcuno, prima o poi, leggerà.

Gianluca Frangella